Sei in: Home Vegetali Tartufo estivo della Tuscia
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Tuscia in Tavola

Ricette, curiosità, tradizioni gastronomiche

arte in cucina

Tartufo estivo della Tuscia

E-mail

Tipico tartufo estivo (Tuber aestivum) dalla forma tondeggiante, mediamente bulbosa, cuspidata. Pezzatura variabile da 20 g. fino a 80 g. Sapore di fungo acerbo.Il territorio interessato quello appartenente soprattutto ai comuni di Blera, Monteromano, Tarquinia e Vetralla, tutti in provincia di Viterbo.

Si tratta di una qualit di tartufo non molto pregiato, del valore commerciale di 1/10 rispetto al tartufo bianco, che ha, per, una buon rapporto qualit prezzo; in cucina viene utilizzato come un comune tartufo nero, soprattutto nei ripieni, nelle salse e nei pts. La segnalazione della sua presenza nei menu dei nostri ristoranti non costituisce motivo di pregio, ma soltanto di genuinit.

La raccolta In passato veniva condotta dalla popolazione locale. Oggi viene eseguita da raccoglitori autorizzati, i quali utilizzano questo prodotto principalmente per uso famigliare, ma quando il raccolto abbondante lo commercializzarlo in maniera autonoma attraverso commercianti della zona di Norcia. Il prodotto appena raccolto, dopo una accurata pulizia, si pu considerare pronto per essere posto in commercio direttamente fresco o confezionato in maniera opportuna per essere trasportato e spedito anche fuori provincia.

 

Advertisement

Vi invitiamo a visitare:
media & sipario
Il salotto buono dell'informazione
TUSCIAMEDIA
Quotidiano della provincia di Viterbo
azione digitale
comunicazione e servizi it