Sei in: Home MENU DELLE FESTE Colazione del giorno di Pasqua
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Tuscia in Tavola

Ricette, curiosità, tradizioni gastronomiche

arte in cucina

Colazione del giorno di Pasqua

E-mail

Nel giorno di Pasqua, di ritorno dalla messa, tutta la famiglia si riuniva per consumare una lauta colazione che poteva essere di due tipi; una molto abbondante, pi usata nelle famiglie contadine, e una pi leggera. Nel primo caso sulla tavola erano presenti la coratella di agnello in padella, salumi vari (Capocollo, lombetto e salami), uova sode e pizze di Pasqua dolci o al formaggio.

Laltro tipo di colazione, che potremmo dire pi raffinata, in uso ancora oggi in molte famiglie amanti della tradizione, iniziava con il capocollo e le uova sode accompagnate dalla pizza al formaggio, e terminava con lo squaglio di cioccolata nel quale si inzuppavano le pizze dolci oppure un tipo particolare di biscotti, definiti biscotti da zuppa, che erano poco dolci e croccanti.

 

Advertisement

Vi invitiamo a visitare:
media & sipario
Il salotto buono dell'informazione
TUSCIAMEDIA
Quotidiano della provincia di Viterbo
azione digitale
comunicazione e servizi it