Sei in: Home Fuori pasto Bruschella
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Tuscia in Tavola

Ricette, curiosità, tradizioni gastronomiche

arte in cucina

Bruschella

E-mail

Cosa sar mai questo piatto sconosciuto? Semplicemente un neologismo creato da noi per indicare una preparazione cucinaria che la sintesi della “bruschetta” e della “panzanella”.

Piatto semplicissimo, rustico, salutare al massimo, che vi invitiamo a preparare in qualche cena estiva all’aperto, in special modo se avete qualche ospite, non troppo sofisticato, che non disdegna di usare la posata pi antica del mondo, le mani ben lavate, che in fatto di igiene non hanno nulla da invidiare alle posate metalliche lavate in lavatrice.

Pane di tipo casereccio, pomodori verdi da insalata, pomodori grandi rossi da sugo, basilico, sale, olio extravergine di oliva (tonno in scatola, pepe).

Fate tostare, fino a farle colorire, delle belle fette grandi ricavate da una pagnotta di pane del tipo casereccio, quello, per intenderci, che si usava in tutta l’Italia Centro-Meridionale e che oggi si trova facilmente in tutti i supermercati.

In un piatto a parte tagliate a pezzettini i pomodori verdi, eliminando la parte centrale, e le foglie del basilico, che condirete con olio e sale (pepe facoltativo) e con l’eventuale aggiunta di tonno in scatola sminuzzato. All’interno di una ciotola versate il succo dei pomodori rossi da sugo, facendo in modo che questo risulti piuttosto liquido. Quando le fette di pane sono abbrustolite depositatele ognuna in un piatto ovale, bagnatele con il succo di pomodoro, lasciando che assorbano questo liquido, quindi conditele con olio e sale e aggiungetevi sopra lo spezzatino di pomodori con il tonno. Il piatto pronto, adesso non temete di dover usare le mani per portare alla bocca la fetta di pane, usando magari un cucchiaino per raccogliere quei pezzetti di pomodoro che cadranno inevitabilmente sul piatto.

Abbiamo detto piatto salutare, che farebbe invidia al prof. Keys, dal momento che vi sono tutti gli ingredienti della sua “dieta mediterranea” (cereali, verdure, pesce, olio extravergine di oliva).

 

Advertisement

Vi invitiamo a visitare:
media & sipario
Il salotto buono dell'informazione
TUSCIAMEDIA
Quotidiano della provincia di Viterbo
azione digitale
comunicazione e servizi it

Questa ricetta tratta dal volume "Tuscia a Tavola" di Italo Arieti.