Sei in: Home Forno e Pasticceria Panini da zuppa di Tuscania
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Tuscia in Tavola

Ricette, curiosità, tradizioni gastronomiche

arte in cucina

Panini da zuppa di Tuscania

E-mail

Questi biscottini, fatti con un impasto leggermente dolce, a Tuscania erano utilizzati per essere inzuppati nello "squaglio di cioccolata" che veniva offerto ad un pubblico piuttosto vasto, composto da amici e anche da bambini, in occasione della cerimonia di un matrimonio (mentre i parenti pi stretti venivano invitati al vero pranzo di nozze). L'altra occasione nella quale erano di scena questi "panini", era la colazione del giorno di Pasqua, durante la quale, tra le altre cose, si usava gustare una tazza abbondante di cioccolata calda. Questi panini, se non si ha il tempo di prepararli in casa, si possono acquistare ancora oggi nei forni di Tuscania, soprattutto nel periodo di Pasqua, ma sono gradevoli anche per essere inzuppati tutti i giorni nel latte della prima colazione.

Ingredienti: farina 2 kg circa, 3 uova, litro di latte, lievito, olio di oliva ml 250, 1 bustina di vaniglia, zucchero g 500, buccia di un limone. Per prepararli occorre sciogliere il lievito di casa con mezzo litro di acqua tiepida, aggiungervi un poco di farina fino a formare una pastella densa, che si lascia lievitare per una notte (se si usa il lievito di birra, saltare questa prima fase). Il giorno seguente unire insieme i vari ingredienti (latte, uova, zucchero, olio, vaniglia, buccia grattugiata del limone) con tanta farina quanto basta ad ottenere una pasta simile a quella del pane e lasciarla riposare per unora. Con questa pasta formare dei lunghi pani, larghi 10 cm, lasciarli lievitare nella teglia e farli cuocere al forno. Una volta cotti, tagliarli a fettine larghe un centimetro e metterli per qualche minuto ancora in forno per renderli croccanti e dorati in entrambi i lati.

 

Advertisement

Vi invitiamo a visitare:
media & sipario
Il salotto buono dell'informazione
TUSCIAMEDIA
Quotidiano della provincia di Viterbo
azione digitale
comunicazione e servizi it