Sei in: Home Erbe spezie achiote
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Tuscia in Tavola

Ricette, curiosità, tradizioni gastronomiche

arte in cucina

achiote

E-mail

il nome di una pianta arbustiva della famiglia delle Bixacee, (Bixia orellana) originaria del Sud America,conosciuta nei luoghi con ari omi che vanno dal colombiano Onoto al brasiliano Urucum. Il colore del frutto e dei semi dell’achiote il rosso vivo, il colore del sangue e della vita. Gli Aztechi utilizzavano il colorante naturale che si ottiene dai semi di achiote, l’annatto (E 160b) per le decorazioni marziali e per i riti tradizionali che accompagnavano la nascita e la morte. Ancora oggi molte popolazioni amazzoniche utilizzano l’achiote come ingrediente base di unguenti per decorare il corpo e allontanare gli spiriti malvagi durante le battute di caccia e di raccolta nella foresta. L’achiote facilmente reperibile anche in Italia, nei negozi specializzati in fitoterapia e rimedi naturali. Il decotto di foglie consigliato per trattare infiammazioni, ipertensione, ipercolesterolemia, cistiti, obesit, insufficienza renale, iperuricemia. Presenta attivit antiossidante e protegge contro le radiazioni UV. Nella medicina indigena dell’area amazzonica le diverse parti della pianta sono utilizzate per proteggere il corpo dagli insetti, nella cura del fegato, della febbre, delle tonsille, della dissenteria, come tonico cardiaco, espettorante, diuretico, cicatrizzante, afrodisiaco e come rimedio per le scottature. Le foglie, applicate sulla fronte, curano il mal di testa, mentre preparate in decotto, costituiscono un eccellente aiuto per combattere le infezioni della gola, oltre che un eccellente emostatico in caso di ferite esterne. La polvere dei semi essiccati viene utilizzata per la cosmesi del corpo e per la tintura dei capelli. I semi vengono utilizzati per ravvivare il colorito delle labbra conferendo all’achiote il nome comune di Albero del rossetto. conosciuto anche come annatto, il nome dell’estratto ricavato dai suoi semi e utilizzato come colorante naturale in ambito alimentare, cosmetico e tessile. L’Organizzazione Mondiale della Sanit ne ha riconosciuto da tempo l’assenza di principi tossici, consentendone l’impiego industriale sia alimentare (con la sigla E-160 b) che farmacologico. Se ne ricavano ingredienti per la colorazione di tessuti, bibite, caramelle, dolci, burro, formaggi e persino integratori alimentari per i polli d’allevamento per ottenere delle uova dal tuorlo pi giallo e delle carni dal colore “pi sano”. L’achiote, per il suo gusto vagamente pepato e per la forte connotazione cromatica, anche frequentemente utilizzato nella cucina sudamericana in generale e in quella messicana-yucateca in particolare. La pasta di achiote, favorita nella cucina dello Yucatn e di Oaxaca, formata dai semi rossi di achiote, dal sapore leggermente amaro, con gusto di terra, mescolati con altre spezie e terra fino a formare una pasta. L'achiote decisamente importante come colorante e aroma nella cucina messicana.

 

Advertisement

Vi invitiamo a visitare:
media & sipario
Il salotto buono dell'informazione
TUSCIAMEDIA
Quotidiano della provincia di Viterbo
azione digitale
comunicazione e servizi it