Sei in: Home Erbe odorose in cucina Citronella
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Tuscia in Tavola

Ricette, curiosità, tradizioni gastronomiche

arte in cucina

Citronella

E-mail

il nome di una pianta spontanea perenne (Cymbopogon citratus L.) appartenente alla famiglia delle Graminacee, conosciuta anche con il nome di cimbopogone. Da non confondere con la cedronella o cedrina. Il cimbogone originario della regione dell’Himalaya, cresce in folti cespi e prospera nei climi molto caldi e assolati con moderate precipitazioni. Preferisce i terreni sabbiosi, sui quali produce maggiore abbondanza di oli essenziali. Possiede un fusto lungo che somiglia ad una canna e base bulbosa, alto fino a mezzo metro, un aroma deciso e sapore di limone, dovuto al citrale, sostanza presente anche nella scorza del limone e usata nella produzione di aromatizzanti artificiali al limone. diffusa in tutto il Sudest asiatico, ove se ne impiegano il bulbo e i germogli pi bassi a scopo aromatizzante. Conferisce sapore fresco e lievemente aromatico a molti piatti della cucina thailandese, malese e indonesiana. In Occidente la si trova talora fresca nei supermercati, spesso con il nome indonesiano di sereh. In Olanda se ne vendono i lunghi ciuffi freschi nei negozi specializzati in generi orientali. Le foglie, essiccate e sottoposte a distillazione, forniscono un’essenza pregiata, utilizzata particolarmente in profumeria, detta “olio di palmarosa”, “lemon-grass oil” o “olio essenziale di citronella”. Proprio per la presenza di questa essenza, che possiede anche una azione insettorepellente, la citronella viene piantata in vasi che vengono posti vicino alle porte o alle finestre. Con la sua essenza insettorepellente, vengono fatte e commercializzate anche candele varie, ma in questo caso l'efficacia contro gli insetti decisamente bassa. Spesso viene confusa con il nardo, poich sotto questo nome citata fra le erbe odorose nei ricettari dei secoli XIV e XV; ma in questo caso si tratta di una variet di Cymbopogon, conosciuta anche come spicanardo, utilizzata anche questa come insettorepellente, che classificata scientificamente come Cymbopogon nardus. La citronella facile da coltivare anche come pianta ornamentale, e a questo scopo viene utilizzata soprattutto nelle zone calde dell'America, in particolare California e Florida. Un cespo di foglie sane provvisto di qualche radice sviluppa rapidamente nuove radici anche in un vaso d’acqua. Quando ha attecchito, lo si travasa in un vaso grosso dove non tarder ad accrescersi. Viene raccolta ogni tre o quattro mesi. Vi sono altre specie di cimbopogoni da cui si estrae l’essenza di citronella e l’olio di palmarosa, ma che non vengono impiegati in cucina.

In cucina ingrediente molto comune nella cucina dell’Asia meridionale; la si impiega spesso intera o a pezzetti nelle minestre leggere o impastata con altri ingredienti per insaporire gli stracotti. Dopo la cottura rimane fibrosa e non va masticata. Unita ad aglio, scalogno, peperoncino o coriandolo fresco accompagna bene il pesce, i molluschi, il pollo e il maiale. In passato si prescriveva come rimedio alla flatulenza e come sedativo. Essiccata, non ha il sapore chiaro e rinfrescante che possiede quando fresca. Siccome l’aroma di citronella anche l’aroma pi caratteristico della parte esterna della scorza di limone, nelle ricette in cui contemplata la citronella si pu usare la scorza di limone, sebbene le foglie della cedrina siano migliori.

 

Advertisement

Vi invitiamo a visitare:
media & sipario
Il salotto buono dell'informazione
TUSCIAMEDIA
Quotidiano della provincia di Viterbo
azione digitale
comunicazione e servizi it