Sei in: Home CUCINA E SALUTE Carne si! Carne no!
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Tuscia in Tavola

Ricette, curiosità, tradizioni gastronomiche

arte in cucina

Carne si! Carne no!

E-mail

CARNE SI! CARNE NO!

Che la carne sia un alimento prezioso non pu essere messo in dubbio, soprattutto per gli organismi in fase di accrescimento (bambini): ricca di proteine (in media costituiscono il 18-20% del peso), fornisce tutti quegli aminoacidi chiamati "essenziali" perch l'organismo ne ha assoluto bisogno e li deve assumere con il cibo non essendo in grado di costruirseli da solo. Contiene poi sali minerali, soprattutto potassio, ferro, fosforo, sodio, magnesio e si rivela una buona fonte di vitamine del gruppo B (soprattutto di vitamina B12). Oltre alle proteine pregiate, ai sali minerali (ferro in particolare) e alle vitamine, la carne contiene anche sostanze non strettamente "nutrizionali", ma importanti per la crescita. La carnitina, per esempio, agisce migliorando la produzione di energia, mentre altre sostanze dal nome non proprio invitante (putrescina, spermina, spermidina) sono necessarie per lo sviluppo cellulare. Il lato considerato negativo risiede nella presenza del grasso nascosto (circa 5 %), anche nei tagli magri e nelle carni cosiddette bianche, che va aggiunto a quello visibile, presente in percentuale variabile soprattutto negli insaccati, ed inoltre nel contenuto di colesterolo che varia da 70 a 120 mg % nelle carni magre e raggiunge valori altissimi nelle interiora (cervello 2000 mg %). Quest’ultimo componente presente anche nel pesce, che, per, contiene i famosi Omega3 e Omega 6, considerati nemici del colesterolo. L’ultima accusa che viene rivolta alla carne, quella di favorire la comparsa dei tumori, specie a carico dell’apparato digerente, accusa tutta ancora da dimostrare con esattezza. Comunque sia, la carne un alimento indispensabile e importantissimo, soprattutto nell’alimentazione del bambino. Come per ogni altro alimento, anche nel consumo di carne l'importante non esagerare, evitando di assumerla pi di 4 volte la settimana. Il sostituto ideale della carne sono i pesci (da non confondere con i crostacei e i molluschi), da scegliere per, fra quelli pescati nel nostro mare (soprattutto pesce azzurro) e, meglio ancora, nei nostri laghi, per noi quello di Bolsena (coregone, tinca, luccio, filetti di persico). Un sostituto meno completo, per l'assenza di alcuni aminoacidi essenziali, sono invece i legumi che possono essere usati vantaggiosamente due e tre volte la settimana, anche nei bambini, soprattutto se accompagnati con i cereali (pane, pasta).

 

Advertisement

Vi invitiamo a visitare:
media & sipario
Il salotto buono dell'informazione
TUSCIAMEDIA
Quotidiano della provincia di Viterbo
azione digitale
comunicazione e servizi it